fbpx

Suggerimenti di un amministratore delegato e di un importante influencer sullo sviluppo di un programma per influencer di prim’ordine

4 Dicembre 2019 Minfluencer

Suggerimenti di un amministratore delegato e di un importante influencer sullo sviluppo di un programma per influencer di prim’ordine

Una delle parti più divertenti del passaggio dal professionista (ruoli GM / CMO) al professore è stata l’opportunità di entrare in contatto con una varietà di persone che altrimenti non avrei incontrato. Una volta che tale persona era Tamara McCleary , CEO di Thulium e uno dei principali influenzatori di OCM ( vedi qui). Come qualcuno che lavora con aziende di tutto il mondo e ha accumulato un seguito sociale molto forte (@TamaraMcCleary – 307.000 follower su Twitter), è un’esperta con una profonda conoscenza. Ho avuto una serie di discussioni con McCleary in merito alla sua prospettiva sugli influenzatori e sull ‘”influenza” in generale. Di seguito, McCleary fornisce consulenza agli OCM su come sviluppare un programma di marketing influencer per il loro marchio. Per leggere la Parte 1, che identifica i sei diversi tipi di influencer e come individuare un “reale” da un falso influencer, vedere qui.

Kimberly Whitler : Quali suggerimenti puoi fornire a un CMO che desidera sviluppare un programma di influencer di prim’ordine?

Tamara McCleary :

1. Definire un risultato per il successo prima di avviare il programma. Cosa vuoi ottenere? Come misurerai il successo? Quando mi consulto con i marchi, decido di decodificare il successo identificando chiaramente i risultati desiderati, comprendendo le aspettative a livello esecutivo e valutando i KPI rispetto ai quali verrà infine misurato il programma.

2. Fai la tua dovuta diligenza quando cerchi un’agenzia per aiutarti a organizzare un programma di successo. Ottieni più offerte (ottieni una seconda o terza opinione, potresti essere sorpreso). Guarda varie compagnie e non limitarti a scegliere la prima che ti viene in mente. Al fine di garantire non solo il successo della tua iniziativa, ma assicurarti un budget maggiore per il tuo prossimo round, interagisci con aziende che hanno dimostrato successo. Non andare per il meno costoso (o il più costoso), ma piuttosto, andare con quello che può dimostrare e ha dimostrato il successo e con cui ti senti più a tuo agio.

3. Pensa attraverso la struttura retributiva. Pagato, non pagato o ibrido? Pagherai i tuoi influenzatori per essere coinvolti con il tuo programma o semplicemente per fornire conoscenze interne, invitarli a eventi speciali, ecc.? Seguirai un approccio ibrido in cui molti dei tuoi influenzatori non sono pagati ma un numero limitato viene pagato per la loro partecipazione? Ci sono molti modi diversi per lavorare con gli influenzatori.

4. Comprendere il processo. Assicurati che la società con cui decidi di collaborare spieghi a fondo il processo e ottieni i risultati per iscritto. Se la società che stai prendendo in considerazione non utilizza analisi nella selezione di influencer oltre alle metriche di vanità, non stai lavorando con i professionisti e interrompi la missione. Nella mia organizzazione, Thulium, diamo molta importanza alle metriche di coinvolgimento per eliminare il falso aspetto dell’influenza. Ricorda lo scopo di un programma influenzatore: meriti la sostanza per le tue spese, quindi non accontentarti di una lanugine vuota.

5. Prepara un piano per i tuoi influenzatori. Sai cosa vuoi che facciano i tuoi influenzatori? Hai una strategia chiara per utilizzarli? Uno dei maggiori errori che le organizzazioni commettono quando introducono influencer è la mancanza di attenzione e specificità. Corri il rischio di non ottenere il massimo dal tuo budget se lo lasci all’influencer per sapere cosa ti aspetti da loro. Chiarezza di visione e concentrazione, abbinate a una strategia ben definita e, soprattutto, una solida esecuzione e un follow-up continuo sono fondamentali per il successo di qualsiasi programma di influencer.

6. Pensa a lungo termine. È importante considerare un programma influencer come un programma di costruzione di relazioni a lungo termine. Un programma a lungo termine consentirà al tuo marchio di creare veri sostenitori del marchio, potenti evangelisti del marchio e fan entusiasti.

 

, , , ,