fbpx

Poiché gli influenzatori creano sempre più contenuti video, cosa significa questo per i marchi?

12 Febbraio 2020 Minfluencer

Poiché gli influenzatori creano sempre più contenuti video, cosa significa questo per i marchi?

Se un’immagine vale più di mille parole, un video deve equivalere a milioni. Almeno, questo è ciò su cui fanno affidamento gli utenti dei social media. Il numero di video creati e condivisi su piattaforme social è aumentato vertiginosamente negli ultimi anni.

La piattaforma di condivisione di foto Instagram ha recentemente spostato la sua attenzione sui video, con la funzione Storie di Instagram – e su YouTube, ogni minuto vengono caricate su YouTube 400 ore di video.

Le piattaforme ci dicono da tempo che i video sono il futuro della condivisione sui social. Si dice che siano un mezzo più coinvolgente delle immagini e – nella corsa per catturare l’attenzione in una scena sociale frenetica – non c’è da meravigliarsi se ne vedremo di più.

Gli influencer si stanno concentrando sulla creazione di video
Come con molte tendenze di Instagram, gli influenzatori hanno guidato questo movimento. Perché? In primo luogo, sanno che i contenuti che ottengono un maggiore coinvolgimento vengono favoriti dall’algoritmo, il che significa più occhi sul loro contenuto e maggiori possibilità di essere scoperti.

In secondo luogo, il video li aiuta a stabilire una relazione più stretta con i loro follower. C’è qualcosa in un faccia a porte chiuse, un indirizzo diretto che ti fa sentire seguaci come se stessero conoscendo meglio un creatore – e quella relazione è qualcosa su cui gli influenzatori lavorano sempre.

Instagram Stories ha anche offerto agli influencer un modo poco efficace di condividere contenuti video. Se potrebbero essere in stile selfie – e meno raffinati della creatività che avrebbero sul loro feed – ma per Storie, sono felici di condividere. Un altro motivo per un tale aumento di upload.

Cosa significa questo per gli esperti di marketing?
I marchi dovrebbero seguire l’esempio qui. Il 72% dei clienti preferisce conoscere un prodotto o un servizio tramite video. Per molti di noi sono un modo semplice e digeribile di acquisire informazioni, oltre a essere più divertente di un post statico. Quindi, se sei un marchio sui social media che desidera educare, coinvolgere e convertire, il video deve diventare parte del tuo mix di contenuti.

Questo può sembrare costoso – e richiede tempo – ma non deve essere. Alcuni studi hanno scoperto che i contenuti meno raffinati in realtà funzionano meglio su Instagram. Perché non provare a mostrare alcuni contenuti “dietro le quinte” nelle Storie di Instagram. Quindi monitora le tue analisi aziendali di Instagram per vedere quanto bene sono stati eseguiti i post. Ancora una volta, comportati come un influencer. Metti alla prova e impara.

Usa la tendenza a tuo vantaggio
Se il tuo marchio non ha la capacità di creare i propri contenuti, c’è un’opportunità per utilizzare questa ondata di video influencer a tuo vantaggio. C’è un’intera comunità di creatori, impegnati a migliorare la propria abilità nella creazione di video. Acquistare droni, perfezionare la loro modifica e testare quali contenuti ottengono il miglior coinvolgimento. Questi sono i creatori che i marchi hanno a disposizione attraverso il marketing degli influencer.

Alcuni marchi stanno ora aggirando la fase di condivisione nel marketing degli influencer. Li stanno trattando come una diversa rete di liberi professionisti e li stanno informando solo per la creazione di contenuti. Invece di commissionare agenzie più costose. Ciò inserisce i video personalizzati con marchio nel regno delle possibilità di quasi ogni tipo di attività, per quanto piccola.

, , , ,