Il mio marchio desidera contenuti generati dagli utenti o contenuti influenzatori?

21 Ottobre 2019 Minfluencer

Il mio marchio desidera contenuti generati dagli utenti o contenuti influenzatori?

I contenuti generati dagli utenti sono contenuti creati da clienti, utenti e persone che interagiscono con il tuo marchio. Questi contenuti possono includere video, immagini, post sui social media, recensioni, testo, audio, voci di concorso, ecc. Sebbene nel clima di marketing di oggi si riferisca di solito a un post sui social media, non si limita a questo. Il contenuto generato dall’utente è ogni volta che una persona ti fornisce contenuti che riguardano il tuo marchio.

Il contenuto di Influencer è un segmento più specifico di contenuto generato dall’utente. È ancora una persona che fornisce contenuti e i contenuti si riferiscono ancora al tuo marchio, ma un influencer è diverso perché hanno un pubblico identificabile con cui condividono. È questo conteggio pubblico / follower che distingue gli influenzatori dal resto dei contenuti generati dagli utenti su Internet.

 

 

Come puoi vedere, ci sono alcune differenze tra i contenuti generati dall’utente e quelli generati dall’influencer. Il contenuto di Influencer ha un livello simile di fiducia e autorità, ma richiede molte più comunicazioni da parte del marchio per stabilire le linee guida della partnership. Generato dagli utenti, d’altra parte, è un po ‘un canone allentato perché gli utenti non sono affiliati al marchio in alcun modo e saranno quindi brutalmente onesti come vogliono.

Modi per incoraggiare i contenuti generati dagli utenti.
Esistono molte ottimizzazioni in loco che è possibile utilizzare per facilitare il contenuto generato dall’utente:

– Visualizza Instagram e le immagini social sulla tua pagina del prodotto per incoraggiare i clienti a contribuire con le proprie immagini.
– Invia e-mail di follow-up dopo un acquisto che richiede una recensione.
– Pubblica concorsi fotografici sui social media, offrendo un premio per le migliori foto fornite.
– Crea un hashtag “utilizzabile”. Crea un hashtag che implichi l’azione richiesta dall’utente, come #MarriedinModcloth o #ShareYourEars. Entrambi gli hashtag indicano chiaramente al consumatore quando pubblicare: quando sei sposato con un abito Modcloth o quando indossi le orecchie di Topolino.
– Posizionare strategicamente i CTA. Se stai usando un hashtag, inseriscilo nella tua biografia di Instagram, stampalo sui volantini per inserirlo negli ordini fisici o elencalo nella pagina del prodotto. I tuoi clienti dovrebbero essere in grado di trovare facilmente le informazioni necessarie per pubblicare e condividere.
– Incentivare la condivisione. I clienti che utilizzano l’hashtag, condividono una recensione o pubblicano un post sul marchio possono ottenere un codice coupon, uno sconto sul prossimo acquisto o persino campioni gratuiti.
– Utilizzare il contenuto generato da influencer per aiutare a impostare il precedente per il contenuto generato dall’utente. Chiedi agli influencer di incoraggiare altri utenti a pubblicare storie simili o a partecipare a una determinata campagna.
– Commercializzazione con contenuti generati dagli utenti e generati dall’influencer

Quindi quale metodo dovresti usare? Dipende interamente dai tuoi obiettivi, ma la risposta migliore è entrambe! Costruire l’infrastruttura per incoraggiare i contenuti generati dagli utenti contribuirà ad automatizzare il processo, dandoti del tempo per sviluppare attivamente la tua strategia di contenuto generata dall’influencer.

Entrambe le parti della creazione di contenuti sono necessarie per un piano di marketing di successo del marchio. Entrambi ispirano fiducia dalla tua base di clienti e sono considerati più autentici dei tipici marchi.

Un buon sistema da seguire per i marchi avrebbe un flusso costante di contenuti generati dagli utenti e generati dall’influencer. Questo tipo di buzz coerente indirizzerà il traffico verso il tuo sito Web e aumenterà la consapevolezza del tuo marchio con ogni nuovo post.

, , , , ,