Gli utenti di instagram e “POD” per ottenere più follower e avere più like

14 Maggio 2019 Minfluencer

Gli utenti di instagram e “POD” per ottenere più follower e avere più like

Gli instagrammer stanno creando gruppi segreti chiamati “pod” nel tentativo di attirare follower e aumentare la loro visibilità.

L’anno scorso, l’app ha cambiato il suo algoritmo – con la frustrazione di molti utenti – eliminando un feed mostrato in ordine cronologico e invece, portandoti ciò che, presumibilmente, volevi vedere.

Di conseguenza, le persone hanno scoperto che stavano iniziando a perdere il fidanzamento e hanno deciso di inventare una nuova tecnica per incidere sostanzialmente sul sistema. Inserisci, pod di Instagram.

Quindi come lavorano?

In sostanza, questi pod sono gruppi di creativi che condividono le stesse idee e accettano di commentare e apprezzare il lavoro degli altri con la speranza che aumenterà la visibilità dei post agli altri utenti, i rapporti in rack .

Ad esempio, gli Instragrammers che hanno un interesse per l’interior design potrebbero scegliere di unirsi a un pod basato su uno stile, una marca o un colore particolari che si adattano al loro contenuto.

Ma, a causa del modo in cui gli instagrammer credono che l’algoritmo funzioni, la maggior parte di questi pod viene fornita con le proprie regole.

Questi includono cose come dover condividere il post con altri membri del pod non appena sale, in modo che abbiano il tempo di commentare.

I commenti sui post non possono essere emoji e dovrebbero essere più di tre parole.

Preferibilmente, un pod Instagram decente dovrebbe anche essere composto da persone il cui contenuto è simile. Questo perché per avere un impatto reale, hanno bisogno di creare un coinvolgimento vero o “significativo”.

Certo, alcuni rimangono scettici sulla capacità dei pod di fare davvero la differenza, ma la maggior parte dei membri vede buoni risultati e continua a credere che qualsiasi tipo di coinvolgimento avrà un impatto positivo.

Ma, mentre la generazione di questa nuova area di collaborazione aiuta i blogger, non si può dire lo stesso dei suoi effetti sui marchi.

Al giorno d’oggi molte aziende utilizzano Instagrammers per promuovere i loro prodotti e misurare il successo di questa collaborazione sul numero di Mi piace o commenti che potrebbero ricevere.

Detto questo, se l’utente che impiegano per promuovere il prodotto fa parte di un pod Instagram, la maggior parte del coinvolgimento che riceverà sarà in realtà da altri blogger che non sono realmente interessati a questo.

Naturalmente, questo è negativo per le marche perché significa che i dati che raccolgono sulla popolarità di un prodotto potrebbero essere completamente imprecisi.

, , , ,